Mese: aprile 2009

Career counseling:La SWOT 4 chiavi per la tua carriera vincente

Postato il Aggiornato il


career counseling,CV,curriculum,SWOT,counseling solutions,Vittoria Nervi
La SWOT è degli strumenti mirati che Counseling solutions ti offre per valutare le tue competenze e costruire la tua roadmap professionale

Cosa è la SWOT?
L’acronimo SWOT sta per

Strengths      punti di forza
Weaknesses  PUNTI CRITICI

Opportunities OPPORTUNITA’
Threats             minacce e
Rischi

La SWOT è una analisi mirata per mettere a fuoco le strategie più efficaci per costruire o valorizzare al meglio il tuo profilo professionale.

I FATTORI INTERNI ED ESTERNI
I punti di forza e le criticità sono considerati fattori interni che dipendono dalla tua personalità,dalla tua esperienza o dalle conoscenze acquisite

 Ecco alcuni esempi

i tuoi punti di forza
quali skills,esperienze,knowhow hai che gli altri non hanno?
che cosa sai fare meglio degli altri?
quale è la tua passione? Cosa ti piace fare di più?

Prendi in considerazione i vari elementi dal tuo punto di vista senza falsa modestia e in seguito chiedi a chi ti sta intorno di darti un utile feedback
Se hai difficoltà prova a  fare una lista delle tue caratteristiche.
Counseling Solutions ti offre un servizo di mirato di 9 test di selfassessment
per aiutarti a valutare le tue potenzialità e le tue risorse

 

I  tuoi punti critici
*scarsa esperienza o iperspecializzazione
*mancanza di chiarezza sugli obiettivi
*scarsa capacità di gestione della propria carriera( non sai valorizzare le  tue capacità quando ti proponi in un colloquio di lavoro)

Cosa potresti migliorare?
Cosa dovresti evitare?
Cosa ti fanno notare le persone intorno a te?
Spesso le persone che ti stanno intorno ( colleghi,amici…) sono in grado di vedere alcuni punti critici che tu non riconosci

Le opportunità e i rischi dipendono dalla situazione esterna,dalla domanda del mercato del lavoro,dalla situazione economica…

Opportunità
Le opportunità possono venire dalla tecnologia,dall’imparare qualcosa di nuovo o  da un efficace  networking

Rischi
Nel campo dei rischi ci sono tutti gli ostacoli esterni ma anche alcuni dei tuoi punti critici che possono frenarti
*mancanza di aggiornamento professionale
*crisi del mercato
*scarso supporto o riconoscimento nel tuo ambiente di lavoro

Questi sono alcuni esempi generali per costruire una SWOT personalizzata.
La SWOT può essere illuminante e utile per te per avere un quadro chiaro dei tuoi punti di forza,minimizzare i tuoi punti critici e mettere i problemi  da risolvere in prospettiva.

Sei stufo/a di sentirti dire ‘le faremo sapere?’
Dopo tanti colloqui sei giù di morale e ti chiedi cosa c’è che non è andato bene?
Vuoi fare l’inventario delle tue capacità per prepararti con successo a un colloquio?
Vuoi valorizzare le tue competenze? Proporti sul mercato con una efficace strategia di marketing personale?

Annunci

Lʼinglese è difficile? 5 miti sullʼimparare lʼinglese

Postato il Aggiornato il

pop-art-2186850_1280

La lingua inglese è sempre più necessaria per il tuo CV e la tua carriera in un mondo globale.

Ci sono tanti falsi miti sull’inglese..
L’ inglese, dice Severgnini, non lo si ama..lo si usa.

Io dico..entrambe le cose.
Sul mercato abbondano molti metodi didattici.
È però evidente che ogni studente presenta un suo stile di apprendimento.

Sai come impari?
Ognuno ha il suo stile personale per organizzare,memorizza le informazioni,i suoni, le parole e le idee..in una parola..per imparare.
Conoscere il tuo stile di apprendimento e’ utile per
*apprendere in modo piuefficace e piurapido
*migliorare del 70% il tuo apprendimento
* ottimizzare il tempo e risparmiare soldi

Ci sono tanti falsi miti sull’inglese..e molti insegnanti che lo rendono difficile e noioso perché mancaloro la passione.
Da anni ho organizzato workshop di formazione (British Council,Cidi,Irssae,congressi nazionali..) sulle strategie e le tecniche per apprenderlo in maniera efficace per lo studio,le ricerche e per il business..

5 MITI SULLIMPARARE LINGLESE

1 linglese edifficile
Se vuoi imparare qualcosa e ti aspetti che sara’ difficile lo sara’.Se invece inizi senza questo atteggiamento negativo e’ molto probabile che lo troverai piu’ facile di quanto pensi !

2 per imparare bisogna lavorare sodo
Hai parzialmente ragione.Fare esercizio e’ importante ma ci sono anche altre cose da considerare: il tuo atteggiamento
la motivazione
il modo in cui memorizzi….
Sforzarsi troppo porta ad un certo punto a lasciar perdere perche’ diventa noioso e difficile.
Rilassati e imparare diventera’ meno pesante

3 prima bisogna pensare in italiano e poi tradurre in inglese
qualche volta tradurre puo’ essere d’aiuto per capire il giusto significato di una parola o frase ,tuttaviachi vuole imparare veramente l’inglese deve far pratica in modo che capire e parlare diventi naturale.Occorre tempo perche’ si riesca a comunicare senza tradurre o pensare in italianoProprio quando comincerai ad acquisire confidenza con la lingua inglese riuscendo sia a capire che a parlare in quella lingua, ti capiterà frequentemente un fenomeno fastidioso chiamato ‘interferenza’ da parte della nostra lingua madre, l’italiano.
Mentre ti sforzi di parlare inglese, il tuo cervello continua imperterrito a proporti la traduzione più o meno letterale di una frase italiana piuttosto che quello che un inglese direbbe in quella stessa situazione.

Chi vuole imparare veramente l’inglese deve far pratica in modo che capire e parlare diventi naturale.Occorre tempo perché riesca a comunicare senza tradurre o pensare in italiano

Come si combatte, allora, la continua interferenza dell’italiano?
Annullarla è impossibile, soprattutto se si continua a vivere in un contesto italiano: quello che si può fare è limitarne il peso attraverso una strategia mirata.
Occorre del tempo per pensare direttamente in inglese.Dipende dalla tua motivazione
Abituati dunque ad essere consapevole che esiste il fenomeno dell’interferenza e non fidarti troppo ad usare delle parole molto simili a quelle italiane
brave = coraggioso factory = fabbrica
patent = brevetto Mustard Vuol dire “senape”, non “mostarda”.
novel non vuol dire “novella”, ma “romanzo”.
Cerca di esporti il più possibile alla lingua inglese attraverso letture, ascolti o visione di canali televisivi satellitari.
L’inglese è facile da “trovare” e da “usare”.Le occasioni per leggere ed ascoltare testo in inglese sono frequenti

4 non si dovrebbero fare errori
Come si dice’sbagliando si impara’ Via via che migliori farai sempre meno errori e il TUO inglese diventera’ fluent and accurate.
Se hai paura di sbagliare e non ti butti non riuscirai a migliorare nel comunicare.
Fidati di te stesso e non voler essere un perfezionista.La pazienza e’ la virtu’ dei forti

5 imparare linglese dipende da quanto si estudiato o magari da quanto si eintelligenti
Non essere cosi’ duro con te stesso.Ognuno ha il suo tipo di intelligenza.Ce ne sono ben 6 tipi.Ognuno ha il suo stile di apprendimento.Ognuno e’ in grado di imparare.Per alcuni puo’ essere piu’ facile.E’ importante che sappia cosa funziona per te e metterlo in pratica!
1 ognuno ha il suo stile per imparare.quale è il tuo?
2 quanti tecniche conosci per impare l’inglese?
3 quali e quante sono le parole che realmente ti servono per parlarlo?

Hai un esame? Vuoi riprendere il tuo inglese?
Ti serve per trovare un lavoro migliore?
Lo hai studiato ma quando devi parlare vai in crisi?
Hai già speso soldi in corsi e cassette ma i risultati sono deludenti?

Prova a fare un check up rapido:
Mini Check up
1 some
non si usa nelle frasi negative vero o falso?

2 quale è la differenza in queste frasi ?
a) You’re always criticizing my ideas
b) You always criticize my idea

a) I must go
b) I have to go

a)Have you finished?
b) Are you finished?

a) John has been to London
b) John has gone to London

CHIAVE TEST

1 falso.Some significa ‘una parte’
es I don’t like some Italian Music

2.a) denota critica,impazienza
b) per descrivere una abitudine di routine

a) è un obbligo che dipende da me
b) un obbligo che dipende da qualcosa o qualcun altro

a) domanda neutra
b) domanda che denota irritazione

a) è andato e tornato
b) è ancora a Londra

Dove è lerrore?
I’ve gone to England three times
I have got 2 hand baggages
Carlo is married with a French girl.
When I will finish my homework, I ’ll go out .
I don’t know. Ask to my father.
My colleague is a honest person.
I have worked in Manchester for one month and half .
A big number of people are quitting smoking.
We went on holiday with my friend’s camper
Remember me that tomorrow I have an appointment with the optician
Are you hungry? – Not much.
When I was a child we lived for a year in Sicily.
I ’m sorry, but I don’t know where is it .

Hai trovato gli errori?
Se dopo tempo che studi fai ancora errori no problem
Per imparare l ’inglese devi fare molti errori.Più errori fai e più velocemente impari.

Non sei convinto?
Certo a scuola si insegna il contrario.Se fai un errore ..male e finisci per dire ‘ non sono portato ’‘ l ’inglese è difficile ’

 

 

non hai ancora provato English Coaching
English-coaching

per saperne di più  clicca e leggi qui

+ di 15 anni di esperienza come docente e formatore