Mese: dicembre 2009

career counseling: quali sono i tuoi obiettivi per il 2010?

Postato il

career counseling,obiettivi 2010 ,counseling solutions

Siamo al countdown.Il  2010 sta per partire.
Hai davanti a te un viaggio di 365 giorni.
Quando vuoi fare un viaggio hai bisogno di fare un programma,hai bisogno per raggiungere la tua destinazione una mappa per assicurarti che stai andando sulla strada giusta,no?

Un viaggio di mille miglia inizia con un solo passo
Lao Tse

Mettere nero su bianco i tuoi obiettivi,quello che vuoi raggiungere,fare,conquistare ..è il primo passo
La differenza fra un sogno e un obiettivo sono proprio le parole che scriverai

Fai il primo passo con fede,
non occorre che tu veda tutta la scala:
basta che cominci a salire sul primo gradino
Martin Luther King

Scrivere i tuoi obiettivi ti aiuta a visualizzarli nella tua mente,a dare un input e le necessarie istruzioni al tuo timoniere interno (il tuo inconscio)
Scriverli ti aiuta ad impegnare e a mettere in moto  la tua energia per raggiungerli,a focalizzarti su cosa vuoi nel nuovo anno.
Solo il 5% delle persone si prende la briga e il tempo di scrivere i propri obiettivi e forse è per questa ragione che solo pochi riescono poi a raggiungerli.

OBIETTIVI,COUNSELING, OBIETTIVI 2010

                            I 5 PASSI MUST

PRIMO PASSO
 

quale di questi 4 campi ritieni prioritario per questo nuovo anno?
mettili in ordine di importanza
1 Famiglia e casa
2 finanza e carriera
3 benessere psicofisico
4  
relazioniSECONDO PASSO 
Scrivi i 3 obiettivi  che ti stanno più a cuore e che vuoi raggiungere.
Su quali vuoi investire la tua energia e il tuo tempo?

 

3 criteri must per scrivere un obiettivo vincente

*  in positivo
Scrivi ogni obiettivo in positivo.
Non scrivere ..voglio smettere,voglio perdere….
* in dettaglio
scrivi ogni obiettivo con più dettagli possibile
per esempio . invece di scrivere:voglio una casa nuova,specifica!
Voglio un appartamento di x locali,luminoso, con una cucina abitabile,un balcone ecc ecc
E’ importante scrivere istruzioni dettagliate per attivare il tuo radar e aiutarlo a cercare.
Aggiungi anche un disegno,ritaglia una foto della tua casa ideale e appendila dove puoi vederla bene.
Più sarai preciso e più il tuo radar saprà dove cercare.
Il caso non esiste,E’ una questione di sincronicità e questa va aiutata formulando le tue intenzioni. Se non dai forma alla tua vita, saranno le circostanze a dargliela
Se non sai esattamente cosa stai cercando come potrai trovarlo?

*al tempo presente
scrivi i tuoi obiettivi al presente perchè la tua mente inconscia sceglie il sentiero con meno ostacoli per arrivare a destinazione.
Se scrivi ‘troverò un lavoro come….la tua mente riceverà il messaggio 
come se fosse una istruzione non urgente da realizzare o qualcosa da rimandare a più tardi.
Scrivi il tuo obiettivo in prima persona  come se fosse già realizzato
Io ho un lavoro come…….

TERZO PASSO
visualizza ogni tuo obiettivo come se l’avessi già raggiunto.
Cosa vedi intorno? Come ti senti?

 

QUARTO PASSO
riscrivi ognuno dei  tuoi obiettivi
Come dicevano i latini ‘repetita juvant’..ripetere aiuta a creare più impatto
Non accontentarti di scriverli una volta sola.
Riscrivi ogni obiettivo con parole diverse,aggettivi magari dopo una settimana.
QUINTO PASSO
fai periodicamente il check up e riguarda i tuoi obiettivi

 

Il miglior modo di prevedere il futuro è crearlo
Michael Kami

 

Annunci

career counseling:5 cose da fare per sopravvivere da precario

Postato il

career counseling,precari,vittoria nervi,professional blog

La precarietà del lavoro, sta producendo stress..ma non solo. Si va da crisi di ansia alla paura di perdere qualcosa di importante:
[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”] la possibilità di sostenersi economicamente, e peggio ancora di non poter proteggere economicamente la famiglia 
[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”]la paura di non poter costruire un futuro
PAROLA CHIAVE: re-agire
La
realtà attuale è molto difficile ed è proprio per questo che abbiamo bisogno più che mai di non abbatterci.

Tutto questo provoca un grande senso di frustrazione, d’inadeguatezza: ‘non sono capace di…’,cosa valgo?’quale è il mio ruolo?’

[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”] 5 cose da fare per re-agire

1)REALITY CHECK
 Facciamo un esame ‘reale’ della nostra situazione economica: forse potremmo accorgerci che è meno disastrosa di quanto la nostra ansia ce la fa apparire.

2) CONSAPEVOLEZZA ATTIVA
Calibriamo la nostra vita sulle reali possibilità economiche di cui disponiamo, combattendo la sensazione di fallimento che ci potrebbe assalire. Cerchiamo quindi di renderci conto che forse la nostra vita non è stata impostata su bisogni reali, ma spesso indotti dal gruppo di riferimento o da modelli esterni.

3) GESTIRE I PENSIERI KILLER
Non pensiamo ossessivamente a quando perderemo il lavoro; questo tipo di pensieri non ci serve a prevenire gli eventi, anche se ci dà la sensazione di controllarli. Nella realtà questo comportamento mentale è inutile per ripararci da situazioni che non dipendono da noi. Tutto questo produce solo insonnia, nervosismo e distrugge ciò che di bello abbiamo ma che non riconosciamo più.

4) ESSERE PROATTIVI
Facciamo un elenco di tutte le cose belle che abbiamo nelle nostra vita, mettiamo via il foglio in un cassetto e dopo qualche giorno facciamo, invece, un elenco di tutte le cose brutte. Solo dopo qualche giorno riprendiamo i fogli e confrontiamoli. L’elenco delle cose positive supererà di gran lunga quello di quelle negative.

5) FAR LUCE SULLE PROPRIE CAPACITA’
Facciamo ora un elenco di tutte le nostre qualità e capacità e mettiamolo in un cassetto. Dopo qualche giorno facciamo un elenco di tutto quello che lavorativamente ci piacerebbe fare. Dopo qualche giorno confrontiamo queste liste: troveremo che, nel caso rimanessimo senza lavoro, ci sono molte cose che potremmo fare.
fonte Adn kronos IGN

counseling solutions professional,vittoria nervi

 

 

 

 


 Il counseling può darti una mano
a livello personale per gestire il senso di frustrazione,le paure e l’ansia

a livello professionale per fare il check up delle tue risorse

Career counseling : la regola 80/20 per trovare lavoro

Postato il

  80/20 pareto,career counseling,counseling,soluzioni,vittoria nerviIn questo periodo i giornali quasi ogni giorno danno i numeri sulle cose più disparate : dai sondaggi alle statistiche,dai tassi al potere d’acquisto fino al pomo della discordia del numero di disoccupati o,eufemisticamente,in cerca di lavoro.Tempo fa non si diceva che’la matematica non è una opinione’ ?
Passando dai massimi sistemi al quotidiano la matematica può aiutarti a trovare lavoro?

la comunicazione

il 20% delle parole che diciamo costituisce l’80% del valore compreso

l’informazione

L’80% delle informazioni utili in un libro,documento.. sono contenute nel 20% delle sue pagine.

la  regola 80/20 per la tua carriera
Se stai inviando CV a pioggia e tutto tace cambia tattica.
Spammare il curriculum via mail (invece di fare
invii mirati) è un errore
 

Cosa significa networking?
Costruire una rete sempre più ampia di relazioni partendo da tutte le persone che conosci, dai parenti  fino ad allargare la rete con nuovi contatti, con nuove persone dai colleghi ad associazioni,professionisti e reti virtuali
In tempo di recessione economica e di disoccupazione galoppante il web può essere d’aiuto.

I social network
I social network permettono di mettere a frutto esperienze e “connections” del proprio mondo professionale.Da quelli  più generali come Facebook,AAA Cerco lavoro fino ai job e business social network  come  Linkedin , Viadeo
e XING, un social network leader in Europa che ad oggi conta più di 8 milioni di iscritti

il lavoro corre in rete
Un altro refer da tener in mente è il servizio internet Borsa Lavoropromossa dal Ministero del Lavoro e dalle Regioni nel 2003
 

Il TUO CV
L’80%  degli elementi importanti  per ottenere un posto di lavoro viene dal 20% di quello che c’è nel tuo CV.
Sono quegli elementi,quelle parole chiave  che le aziende cercano quando scannerizzano in pochi minuti i CV dei candidati e decidono chi chiamare e chi cestinare.I selezionatori non hanno tempo da perdere specoe quando vengono sommersi da una pioggia di CV e devono prendere una decisione.
Il tuo  obiettivo,quindi,è assicurarti di portare la loro attenzione sulla prima pagina.
Non lasciare al caso.il contenuto del tuo CV deve seguire una strategia: mettere in primo piano sotto il riflettore le due cose più importanti:
1 quale capacità vuoi mettere in primo piano?
2 su che tipo di esperienza fatta vuoi attirare l’attenzione del selezionatore?

Se devi andare a caccia decidi prima cosa cacciare,dove farlo e che armi usare.
Tutto ciò che non è rilevante per quel lavoro dovrebbe essere lasciato fuori   

L’80%  delle persone in cerca di lavoro propone la ‘stessa minestra’.
Solo il 20% si premura di fare del CV il suo strumento di self marketing,di vendersi in maniera mirata ed efficace.Sono quelli che hanno più probabilità di fare centro.

IL COLLOQUIO
L’80 % della prima impressione che tu fai durante il poco tempo del colloquio deriva dal 20% del tempo.La prima impressione conta.
Sono proprio i primi 5-10 minuti che influenzano il risultato.
I particolari contano: dalla puntualità a come ti vesti,dall’espressione del tuo viso a come entri e ti siedi.
Curare il tuo impression management è un must

counseling solutions,career counseling,CV

 

 

Le proposte di Counseling Solutions

1 S
wot e skill analysis
u
na analisi mirata per valutare le tue competenze, mettere a fuoco le strategie più efficaci per valorizzare il tuo profilo professionale.
 
2 Marketing personale
s
tr
ategie e tecniche di selfmarketing e di promozione del proprio profilo professionale e della propria immagine.

3 impression management
(in collaborazione con Team Immagine)
ACCENDI LA TUA IMMAGINE 
23 e 24 gennaio 2010
il workshop di look e sviluppo personale che unisce sinergicamente le potenzialità del personal coaching alle migliori tecniche di consulenza d’immagine
  

 

Quale è secondo te quel 20%  di azioni e cose da fare che può permetterti di avere l’80% di probabilità di centrare il bersaglio?

Il networking strategico

E’ un fatto assodato che l’80%  dei posti disponibili(specie quelli migliori con maggior benefit e un salario decente) non viene pubblicato tramite annunci sui giornali o  sui portali web.
Come fare?
La parola chiave è ‘networking strategico’ .
Fare networking è diventato fondamentale.

 

La geniale regola 80/20
Alla fine dell’ottocento l’economista italiano Pareto ha fatto una delle più geniali scoperte di tutti i tempi: la legge 80/20, una specie di linea-guida che e’ stata applicata in vari campi dal coaching personale al lavoro dal  business alla macroeconomia fino alle relazioni e alla vita quotidiana.
La legge 80/20 è un grande aiuto per tener d’occhio le priorità e concentrarsi sulle cose più importanti

Pareto aiuta a fare le cose giuste
Secondo Pareto  in ogni universo o campo il 20% degli elementi, cioe’ poche cose importanti, influenzano l’80% del risultato.
Detto in altre parole l’80% degli effetti generati in qualunque sistema è causato dal 20% di variabili in esso presente.
E’ importante quindi scoprire quale e’questo 20%


L’80% delle cose importanti sono composte dal 20% della propria vita


attività,risultati e soddisfazione
1 il 20% di ciò che facciamo determina l’80% dei risultati.
Questo significa che l’80% del nostro tempo viene   dispersa  in  attività che non danno i risultati che desideriamo raggiungere
In altre parole, ogni giorno dedichiamo  l’80% del tempo a cose che dobbiamo ma non vorremmo fare, mentre dedichiamo solo il restante 20% ai nostri interessi.
2 l’80% dei risultati deriva dal 20% delle cause
3 L’80% delle difficoltà richiede  in media  solo 20% dei nostri sforzi
( è quel 20% ad impegnare grande parte del nostro tempo e delle nostre energie)