Donne-self marketing:Come fanno self marketing le donne?I 3 errori da evitare

Postato il Aggiornato il

percorso assertività per le donne

 

Molte donne sottovalutano i loro punti di forza,hanno atteggiamenti e comportamenti auto-limitanti,convinzioni negative che a lungo andare portano alla rinuncia a ruoli di responsabilità, all´esercizio della leadership,al raggiungimento del “successo”.

IL FANTASMA del ‘non sono poi così brava’
Più le donne si avvicinano alle posizioni top,meno hanno fiducia nelle proprie capacità.
Il 60% delle senior manager donne ritiene infatti di non essere in grado di fare un lavoro buono come il suo attuale capo, mentre fra gli uomini tale percentuale scende al 47%.

3 ERRORI DA EVITARE

1. CREDERE DI NON ESSERE ABBASTANZA BRAVA
Spesso le donne fissano standard troppo alti e irragionevoli.Mirare all’eccellenza è una buona molla per agire ma dietro a questa qualche volta c’è la sindrome del perfezionismo,di dover essere obbligate per forza a dimostrare continuamente di
essere all’altezza.
La convinzione di non essere troppo brava porta a svendere le proprie competenze,a non proporsi per posizioni di responsabilità e di leadership
Prima di tutto devono essere Tu in prima persona a riconoscere le tue capacità.
Sei brava! Ripetitelo più spesso come un mantra

2.NON METTERE IN RISALTO LA PROPRIA ESPERIENZA,LE PROPRIE COMPETENZE E LE PROPRIE DOTI PERSONALI
Ho visto molti curricula di donne dai 20 ai 50 anni nei quali  le loro notevoli capacità e doti personali, frutto della loro esperienza e della loro formazione, erano sottostimate
ed elencate come se fossero cose da poco.
Il ‘vizio’ delle donne è di essere troppo umili,di giocare al ribasso,di arrotondare per difetto.
‘Sì ..ma era solo un corsetto di 3 giorni…’
‘ beh..ma non è che sia importante..era solo un lavoro di 6 mesi’
Rileggi il tuo CV e chiediti se hai sottolineato con cura le tue abilità,quello che sei ingrado di fare.
La carriera sta diventando sempre più una questione di self management basata sulla capacità di
*saper vendere le  competenze e il proprio know how
*inventare nuovi rapporti con i datori di lavoro
Se hai qualche dubbio fatti aiutare per rendere il tuo CV il tuo strumento di promozione.
contattami per conoscere tutti i servizi 

3. AFFERMARE’ NON L’HO MAI FATTO’ INVECE DI DIRE ‘SONO SICURA CHE POSSO IMPARARLO’
gli uomini sono portati a dire ‘beh ci provo’ mentre le donne adottano l’atteggiamento del ‘non sono capace’,del minimizzare
Un po’ dipende dai condizionamenti culturali per i quali le donne sono considerate the second best ma una buona fetta di questa convinzione penalizzante viene dalla quota bassa di autostima,un campo che spesso le donne coltivano poco.
Occorre coltivare quella che si chiama ‘can do attitude’ l’atteggiamento del ‘sono in grado di farlo’,un atteggiamento proattivo.
In questo occorre mettersi in gioco,rischiare ma la posta è imparare qualcosa di nuovo e dare uno sprint alla propria autostima.
Quando le donne smetteranno di stare un passo indietro nell’ombra e di nascondere la loro creatività e i loro talenti dietro qualche burka invisibile intessuto di bassa autostima?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...