Mese: ottobre 2010

Trovare lavoro:le 3 righe che fanno la differenza nel tuo CV

Postato il Aggiornato il

trovare lavoro,cv marketing,cv vincente, come scrivere un CV vincente

Per fare pubblicità ad un film le case cinematografiche usano i trailer.
In pratica il trailer è uno spot pubblicitario di 2 minuti circa.Lo scopo del trailer è di  presentare in modo rapido ed efficace la storia, i personaggi e l’ l’atmosfera e convincere il potenziale spettatore  

In un libro la quarta di copertina è un breve testo sull’argomento trattato,un messaggio di marketing per convincere a comprare il libro

Scrivere un’efficace quarta di copertina,montare un trailer accattivante serve a catturare l’attenzione.Proprio quello che devi fare con il tuo CV perché il tuo CV è il tuo strumento di marketing

Il trailer del tuo CV :5 cose da ricordare
1 deve servire a promuoverti (cosa metti sul tavolo?che valore aggiunto porti alla potenziale azienda?cosa hai di speciale? )
2 deve essere la tua personale ouverture
, il paragrafo di apertura
3 deve essere una sintesi di quello che vuoi offrire
( esperienza,knowhow,sapere…)
4 deve catturare l’attenzione e far continuare la lettura
5 deve focalizzarsi sul cliente ( chi ti assume, e su quali benefit riceverà se ti assume

 ESEMPI

Sales manager,ottima conoscenza dell’inglese e consolidata esperienza nel settore del….Forte orientamento al risultato, doti di negoziazione,capacità di analisi,di lavorare per obiettivi e buone capacità di web marketing
Marketing  manager,5 anni di esperienza nel settore…,ottima conoscenza inglese  Capacità di valutazione, promozione e sviluppo di innovative tecniche di vendita, spiccata capacità di teambuilidng e leadership
 

Progettista Software,esperienza quinquennale in aziende produttive medio-grandi,specializzato nelle metodologie agili e nella progettazione e realizzazione di applicazioni con tecnologie Microsoft .NET.

Operation Manager (MBA) with 5 year experience.Fully knowledgeable in all aspects of purchasing,facilities planning,staff management and cost control. Established competitive bidding for maintenance contracts reducing 30% overhead costs and increasing service quality.

Non è facile scrivere in tre o quattro righe il proprio profilo personale per promuoversi al meglio.Occorre del tempo,capacità di sintesi e un po’ di riflessione.

Vuoi aumentare le tue chance di essere chiamato/a per un colloquio?
clicca qui  
contattami per una sessione gratuita 
i miei servizi per il tuo successo professionale


Annunci

Trovare lavoro:la formula 60/30/10 per trovare o cambiare lavoro

Postato il

diapositiva5

Trovare lavoro è ..un lavoro,un percorso con alcune regole da non dimenticare per centrare uno dopo l’altro i seguenti obiettivi
♦ promuovere le tue competenze,conoscenze ed esperienze
♦ ottenere il colloquio
♦ gestire il colloquio (prima impressione,saper rispondere alle domande anche  le più insidiose,saper focalizzare l’attenzione sul valore aggiunto che puoi e vuoi  portare alla azienda….)
♦convincere chi seleziona che tu sei la persona giusta che stanno cercando

 Sei agli inizi della tua carriera lavorativa? Vuoi o devi,tuo malgrado,cambiare lavoro?

LA FORMULA VINCENTE: 60/30/10
 Per investire in modo efficace il tuo tempo ricerca distribuisci il tuo tempo-ricerca  applicando  la formula 60/30/10

60% contatti diretti
sono i più efficaci perché ti permettono di presentarti di persona e stabilire un  rapporto umano oltre che raccogliere informazioni in real time.
Questa modalità richiede una buona capacità di comunicazione per non correre il pericolo di essere invadenti e insistenti bruciandosi la possibilità di venir presi in considerazione nell’immediato o in futuro.
Usa la tua rete di contatti.
Ogni persona che conosci è un contatto: dal parente all’amica, dal negoziante al portinaio.Fai conversazione,mantieni i rapporti e spargi la voce

30% contatti via telefono ,mail o internet
per trovare lavoro in rete ci sono diversi canali

1 i social network, professionali

permettono di costruire una rete di relazioni ampia e sviluppare conoscenze anche al di fuori del mondo virtuale
LinkedIn Xing , Ecademy e Viadeo
con
face book

la teoria dei 6 gradi di separazione
su Internet una persona sconosciuta può essere rintracciata attraverso solo 6 passaggi con il «passaparola».

2 siti che pubblicano domande e offerte di lavoro
permettono di inserire  il proprio curriculum vitae e ricevere una newsletter periodica con le offerte di lavoro.Non basta però inserire il CV e aspettare magicamente che qualcuno lo veda.E’ necessario ampliare la propria visibilità sviluppando contatti 
Una panoramica sui social network

3 comprare spazi pubblicitari su Google
Ecco
l’esperienza di chi l’ha fatto

4 proporsi direttamente alle aziende
molti siti aziendali, hanno la sezione “Lavora con noi“,dove pubblicano le posizioni aperte o dove puoi autocandidarti inviando il tuo CV 

 10% uso di documenti scritti (CV,lettere…)
molti fanno l’errore di sprecare troppo tempo nella preparazione o correzione del proprio CV  per paura di sbagliare qualcosa.
Ora che il CV è perfetto gran parte del tempo e dell’energia saranno andati.
ESEMPIO
immagina di avere 10 ore a disposizione per 1 settimana ( 2 ore al giorno).Dedica 6 ore ai contatti diretti
3 ore ai contatti via telefono,mail o internet (social network,portali…) E1 ora al tuo CV.
Spesso l’obiezione più comune è : ‘ma se dedico così poco tempo al mio CV non c’è il rischio che venga cestinato perché non va bene?
Ricorda che chi seleziona preferisce spesso scegliere fra persone che ha già conosciuto direttamente
 
 
 

 

 

Tempo: impara da NCIS a non perdere tempo

Postato il Aggiornato il

 


tempo,time naagement vittoria nervi counselor
N
ella serie TV 
NCIS l’ Agente speciale Gibbs,capo della squadra, ha un modo tutto speciale per mettere in atto i principi del time management
-ci vorranno 10 ore per trovare …-dice Di Nozzo,un agente del suo staff
-bene.. voglio la risposta fra un’ora-risponde Gibbs

Ho usato questo esempio mediatico per introdurre un concetto  del time management:
la legge di Parkinson

IL CONCETTO DI TEMPO MENTALE
Q
uando c’è un task da portare a termine in genere si stima il tempo prevedibile per eseguirlo.
Con che criterio si fa questa stima temporale?
Usando la mente.E la mente pone dei limiti. Quando si stabilisce,per esempio,che occorrono tre ore per un task cosa accade?
Che si impiega più o meno quel tempo. Noi stessi influenziamo mentalmente il tempo che occorre.
E’ il tempo mentale come viene visualizzato dalla mente di chi valuta che e’ ben diverso dal tempo reale.
Per capire la differenza ecco un semplice esempio:
mezz’ora al telefono con un cliente che si lamenta per dei problemi tecnici e mezz’ora con un cliente soddisfatto del prodotto o del servizio reso.
Sono sempre 30 minuti…..ma la percezione mentale della durata e’ diversa.

Tempo mentale e tempo reale
Il tempo mentale è flessibile,relativo,espandibile secondo i bisogni,i desideri e le percezioni individuali.
Il tempo reale è fisso e continuo.

La legge di Parkinson afferma
I
l lavoro si espande fino ad occupare tutto il tempo disponibile;più è il tempo e piu’ il lavoro sembra importante e impegnativo.

cosa accadrebbe se per il task x si riducesse del 50% il tempo previsto?
Con tutta probabilità si metterebbe in moto un processo per portare a termine il task in metà temp

rapporto tempo mentale/ tempo reale
valutare con attenzione il tempo mentale previsto e ridurlo tenendo presente che una riduzione eccessiva porta ad accumulare stress mentre una sovrastima ( tempo mentale) porta a dilatare il tempo

tempo produttivo/efficacia
verificare il tempo produttivo (raramente si lavora effettivamente a pieno regime su un task con efficacia per un arco di tempo lungo)
Il tasso di efficacia della maggior parte delle persone in qualsiasi lavoro è in media del 30/40%.

efficienza ed efficacia
l’efficienza e’ fare le cose giuste nel modo giusto
l’efficacia e’ fare la cosa giusta

Il tempo è la risorsa più scarsa che ha un manager.Se non è gestito, niente altro può essere gestito
P
eter F. Drucker

L’inglese è difficile?Quale è il tuo stile personale per imparare l’inglese?

Postato il

imparare inglese,stile di apprendimento,visivo,auditivo,cinestetico,inglese difficile

BASTANO 1000 parole
In inglese si riesce ad esprimere quasi tutto quello che è necessario dire nella vita quotidiana con circa 1000 parole (basic English o survival English)
Circa 2500 parole costituiscono il 90 % della lingua parlata. Questo vale per la maggioranza delle lingue europee.
Se impari ad usare circa 2000 parole puoi benissimo esprimerti e farti capire.
Un’altra curiosità numerica?
circa 500 parole costituiscono il 65% delle testi scritti.

Come memorizzare le parole
Molte persone hanno una idea abbastanza rigida  su quale e’ il modo migliore per imparare.

A scuola spesso si impara con scarsi risultati perché i metodi sono vecchi e non tengono conto che ogni studente ha un suo modo di imparare.
Ognuno ha il suo stile personale.Su quello deve far leva per ottenre dei risultati

Per ricordare in modo efficace le parole,ampliare rapidamente il vocabolario,imparare a parlarlo è importante tener sempre tener presente il tuo stile personale cioè come in genere, quando devi imparare qualcosa di nuovo, organizzi e memorizzi le informazioni,i suoni le parole..

scopri quale è il tuo stile
Capire come impari può aiutarti migliorare del 70% il tuo apprendimento,ottimizzare il tempo e risparmiare soldi
Nel servizio ‘Real English 4 you’ che Counseling Solutions offre è sempre compreso gratis
il test per scoprire il tuo stile
il test per sapere il tuo livello di inglese

Ecco qualche esempio
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]preferisci prendere appunti per memorizzare le parole?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]preferisci sederti in prima fila quando vai ad un incontro per evitare ostacoli al tuo campo visivo?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]impari meglio se vedi foto,immagini colorate,schemi,video…?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]ti dimentichi del nome di una persona ma ricordi perfettamente il suo viso?

Allora il tuo stile è visivo
[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”]TIP per imparare devi ‘vedere’ delle immagini.Per memorizzare devi costruire una immagine mentale delle parole o delle frasi.
Per memorizzare frasi e parole scrivile e guardale con attenzione

[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]preferisci  sentire le istruzioni invece di leggerle?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]impari meglio se puoi ascoltare e parlare invece di leggere?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]sei bravo a capire dal tono di voce di una persona quello che veramente vuole dire al di là delle parole?

Allora il tuo stile è uditivo
[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”]TIP puoi trarre beneficio dall’ascolto di cassette,podcast o ascoltare un testo mentre lo leggi.
Prova a leggere il testo o le parole che devi imparare a voce alta.Registra la tua voce e riascoltala per memorizzare meglio

[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]ti distrai facilmente?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]stare seduto per troppo tempo  per te è un problema?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]per te vale il motto ‘se ascolto dimentico,se faccio capisco’ ?

Allora il tuo stile è cinestesico
[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”]TIP associa le parole ad una emozione o ad un movimento.
Meglio per te fare esercizi pratici.Per studiare hai bisogno di un luogo tranquillo senza gente che ti disturba

Ognuno non ha rigidamente un solo stile ma un mix dei 3 stili tutto personale.
La strategia che ognuno usa per raggiungere un obiettivo come può essere quello di imparare una lingua si basa su vari fattori come la personalità,l’intelligenza emotiva, la predominanza cerebrale (usi più l’emisfero destro o sinistro?) e naturalmente il proprio stile personale di apprendimento.
Per questo è importante far leva sulle proprie strategie per ottimizzare il tempo,mantenere la motivazione e raggiungere un risultato.
Troppo spesso sento persone che dicono’ non riesco a imparare l’inglese’
Non è questione di capacità ma di usare gli strumenti giusti.

Counseling Solutions ti offre Real English 4 you’  

Servizio di ASSESSMENT personalizzato
Per conoscere il tuo stile di apprendimento e imparare o migliorare il tuo inglese a scuola,per il vostro lavoro….

Attraverso un colloquio con un  professional counselor e dei test mirati riceverai una valutazione puntuale e alcuni consigli personalizzati per migliorare il tuo apprendimento

Moduli real english  4 you
PER PRIVATI
*
♦preparazione dei tuoi esami
(scuole superiori, università,Cambridge :Ket,Pet,Fce…)
♦recupero debiti ,raggiungimento della sufficienza

♦preparazione al colloquio di lavoro
redazione professionale del tuo CV e della cover letter

 
per professionisti e  aziende (Formazione onsite)

per comunicare in modo corretto ed efficace  nel  mercato globale (individuali o in gruppo)

*gratis
il test per scoprire il tuo stile
il test per sapere il tuo livello di inglese

 

PER INFORMAZIONI 339/3416796
professional@counselingsolutions.it

 imparare l'inglese,counseling solutions,stile di apprendimento