Mese: gennaio 2011

Creatività-Il segreto di Steve Jobs?Unire i puntini,uscire dal silo thinking e….

Postato il Aggiornato il

Steve Jobs,creatività,uscire dal coro,passione lavoro,trovare lavoro,capacità,archetipo creatoreSteve Jobs,creatività,uscire dal coro,passione lavoro,trovare lavoro,capacità,archetipo creatore

La personalità e la creatività di Steve Jobs è stata messa in vari momenti sotto la lente d’ingrandimento per cercare di capire il segreto e da dove pesca le sue idee geniali in modo da servire anche agli altri : professionisti,aziende..
per avere dei risultati brillanti.

La sua carriera è l’esempio vivente di cosa significa essere creativo e un outsider.
Jobs abbandonò l’università (il Reed College di Portland nell’Oregon) uno dei college famosi della controcultura,
dopo solo un semestre perché gli stava stretto e iniziò a lavorare.

Il nostro tempo è limitato, per cui non lo dobbiamo sprecare vivendo la vita di qualcun altro. Non facciamoci intrappolare dai dogmi, che vuol dire vivere seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciamo che il rumore delle opinioni altrui offuschi la nostra voce interiore. E, cosa più importante di tutte, dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario. Steve Jobs

LA CALLIGRAFIA
Se non avessi…..
Se non avessi mollato il college, non sarei mai riuscito a frequentare quel corso di calligrafia e i personal computer potrebbero non avere quelle stupende capacità di tipografia che invece hanno.
Se non avessi lasciato i corsi ufficiali e non avessi poi partecipato a quel singolo corso, il Mac non avrebbe probabilmente mai avuto la possibilità di gestire caratteri differenti o spaziati in maniera proporzionale. E dato che Windows ha copiato il Mac, è probabile che non ci sarebbe stato nessun personal computer con quelle capacità.

La calligrafia è l’arte della scrittura come forma della comunicazione e richiede precisione
Secondo  uno degli ultimi studi realizzati con la risonanza magnetica nucleare i bambini abituati a scrivere a mano rivelano una maggiore attività nell’area cerebrale predisposta all’apprendimento. manifestano una maggiore originalità e creatività rispetto ai coetanei maniaci del computer.
ecco un articolo recente apparso sull’Avvenire.
Probabilmente,per tornare a Steve Jobs, questa sinergia fra bellezza,stile e precisione ha contribuito ad aprirgli nuovi orizzonti mentali.Infatti è’ grazie a questa sua passione che Steve Jobs ha assegnato a Macintosh un carattere bello e originale che Windows ha POI copiato.

Lasciate che vi faccia un esempio: Ho imparato dai caratteri serif e sans serif, a come variare la spaziatura tra differenti combinazioni di lettere e cosa rende la migliore tipografia così grande. Era bellissimo,antico e così artisticamente delicato che la scienza nonavrebbe potuto ‘catturarlo’ e trovavo ciò affascinante.

L’INCONTRO COL BUDDISMO
JobS fece un viaggio in India e al suo ritorno abbracciò il buddismo.
Uno dei principi base del buddismo è “lasciare che le cose accadano”,godere delle nostre cose, delle nostre conoscenze, dei nostri affetti, della nostra stessa vita, senza essere attaccati ad esse,senza mantenere a tutti i costi il controllo.
Lasciando andare l’idea di voler controllare tutto e tutti e la paura di perdere il controllo ecco che si aprono porte e strade che non ci si sarebbe mai immaginati

Ecco cosa dice Jobs
Gran parte delle cose che trovai in quel periodo sulla mia strada per caso o grazie all’intuizione si sono rivelate inestimabili più avanti. Nulla di tutto questo sembrava avere speranza di applicazione pratica nella mia vita, ma dieci anni dopo, quando stavamo progettando il primo computer Machintosh, mi tornò utile.

Certamente, all’epoca in cui ero al college era impossibile per me ‘unire i puntini’ guardando il futuro. Ma è diventato molto, molto chiaro dieci anni dopo, quando ho potuto guardare all’indietro.
Sono abbastanza sicuro che niente di tutto questo mi sarebbe accaduto se non fossi stato licenziato dalla Apple.Fu una medicina con un sapore amaro, ma presumo che ‘il paziente’ ne avesse bisogno. Ogni tanto la vita ci colpisce sulla testa come un mattone. Non perdete la fiducia, però. Sono convinto che l’unica cosa che mi ha aiutato ad andare avanti sia stato l’amore per ciò che facevo.

UNIRE I PUNTINI
Jobs, in una delle sue tre storie che racconta,parla di “unire i puntini”
Alla base della sua visione,delle sue capacità creative c’è una sinergia di bellezza+stile+precisione.
Non è una semplice addizione.Il tutto è maggiore della somma delle parti,un ‘lasciare che accade,come dicono i Beatles nella canzone ‘let it be’ ,perché ogni cosa che sembra non poter stare insieme ad altre può invece
dare nuove idee e concretizzarsi in nuove cose

CONTRO IL SILO THINKING (il pensiero schematico)
Steve Jobs non è mai stato rigido e fermo nel suo campo d’azione.Non ha mai ragionato per compartimenti stagni come se fosse chiuso in un silos ma ha sempre rotto le regole.
Chi rimane arroccato nel suo spazio è come se fosse rinchiuso in un silos prigioniero di schemi e non riesce a vedere il cielo.

Steve Jobs è sempre stato fedele a quello che Jung definiva l’archetipo del creatore -cercatore

L’unico modo di fare un ottimo lavoro è amare quello che fai. Se non hai ancora trovato ciò che fa per te, continua a cercare, non fermarti, come capita per le faccende di cuore, saprai di averlo trovato non appena ce l’avrai davanti. E, come le grandi storie d’amore, diventerà sempre meglio col passare degli anni. Quindi continua a cercare finché non lo troverai. Non accontentarti. Sii affamato. Sii folle.

BIBLIOGRAFIA
Leander Kahney Nella testa di Steve Jobs. La gente non sa cosa vuole, lui sì  Sperling & Kupfer

Annunci

Inglese difficile: Tu come impari? i 4 passi per imparare l’inglese meglio e in fretta

Postato il

inglese difficile,imparare l'inglese,metodo lingua inglese,trucchi per imparare l'inglese,stile di apprendimento,motivazione

Ti è mai capitato quando parli in un’altra lingua di sentirti un’altra persona?
Cambi la pronuncia, fai uscire nuove intonazioni,ti viene spontaneo fare gesti diversi da quelli che faresti di solito..ma non solo.
Ogni lingua fa emergere un aspetto diverso perché ogni lingua ha la sua anima,la sua mentalità.

Un uomo che conosce due lingue,vale due uomini.O.Wilde

Quando parli in un’altra lingua la tua mappa mentale è diversa, hai a disposizione un altro modo di decodificare la realtà quindi puoi arricchire il tuo modo di vedere il mondo e allargare la tua mente.

L’apprendimento di una lingua va molto al di là di una sfida intellettuale e cognitiva. È un mezzo per crescere e maturare attraverso l’esperienza di altre culture. Allarga i nostri orizzonti e approfondisce la nostra personalità. Ci permette un diverso approccio ai problemi perché abbiamo sperimentato mondi diversi; ci permette, come dice Proust, di vedere con occhi nuovi.
Veronica Lacey

Ogni lingua che impari fa emergere un altro aspetto del tuo carattere.E’ un po’ come cambiare colori,cambiare il ‘come mi vedo'( ‘immagine interna)
Certo le proprie opinioni,i propri valori non cambiano.
E’ il modo di esprimerli che è diverso.
Un esempio
corri più che puoi
run as much as you can ( corri quanto puoi)
Nell’inglese si sottolinea l’aspetto ‘quanto sei in grado di….’
L’ANIMA DELLE LINGUE
La lingua italiana ha un’anima più emotiva
l’inglese è più diplomatico (uso dell’understatement),più dinamico
il tedesco (per la sua costruzione delle frasi) è più razionale e pragmatico

i 4 passi per imparare meglio e in fretta

1 IMPARARE L’INGLESE : RECITARE UN RUOLO
Per parlare bene l’inglese è importante non aver paura di ‘essere diversi’.
Molte persone si sentono ridicole quando usano una intonazione diversa.
Pensa ad esempio all’intonazione con la quale in inglese si saluta
byeee

2 L’APPROCCIO ‘COME SE…’
Per iniziare è necessario imitare un modello :imitazione e ripetizione, un po’ come fanno i bambini quando imparano a parlare.
In seguito col tempo ognuno trova un suo modo personalizzato , lo costruisce da sé liberandosi dal modello.
E’ un po’ come la scrittura.Ognuno di noi ha imparato a scrivere alla scuola elementare ma poi ognuno ha la sua grafia personale.

3 FAKE IT UNTIL YOU MAKE IT
Gli inglesi hanno l’espressione fake it until you make it (fai finta,finchè non ci riuscirai).
Agisci nel modo in cui vorresti essere e presto sarai nel modo in cui agisci.

4  SCOPRI IL TUO STILE
Ognuno ha il suo stile per imparare.Lo stile è un insieme di fattori
l’attitudine
per imparare l’inglese  bisogna “essere portati”

cosa intendi per essere portati?
Essere portati per una lingua significa diverse cose
♦capire i suoni e saperli riconoscere ( aver orecchio)
♦saper pronunciare le parole
♦saper memorizzare i vocaboli
♦saper organizzare in modo efficace le regole di grammatica
In quali di questi  aspetti ti senti di fare meglio?

la modalita’
Per modalità di apprendimento si intende  il tuo modo preferito di percepire e reagire di fronte a qualcosa da imparare
Per esempio nell’apprendere una lingua
♣ cerchi di trovare la regola
♣ preferisci organizzare quello che vuoi dire o scrivere
♣ preferisci la precisione
allora sei una persona analitica

♣ preferisci tanti esempi più che preoccuparti delle regole
♣ preferisci parlare subito o scrivere e poi correggere in un secondo tempo
♣ dai più importanza al significato e alla scioltezza
allora sei una persona sintetica
sei più cauto e riflessivo o più impulsivo e disposto a correre rischi e a sperimentare con la lingua? 
 
 il tipo di intelligenza
leggi qui l’articolo sui tipi di intelligenza

la motivazione
Un individuo è disposto a imparare solo se pensa di poter raggiungere dei risultati nel tempo
I 3 BASIC DELLA MOTIVAZIONE
1  L’ obiettivo da raggiungere
2  le reazioni affettive (interesse, noia,ansia, paura..) che determinano il successo o l’insuccesso
3 le aspettative relative alla propria capacità di raggiungere l’obiettivo e alle risorse che la persona ha a disposizione . Esse sono influenzate dai successi o insuccessi che ha avuto ,dall’atteggiamento delle persone che ha intorno (cosa dicono,come giudicano,se incoraggiano o meno…)

Vuoi sapere quale è il tuo stile di apprendimento?

COUNSELING SOLUTIONS ti propone

 L’English learning  pack test

3 test personalizzati per conoscere come impari l’inglese e come puoi impararlo più rapidamente con le strategie più adatte al tuo stile di apprendimento
il MIT TEST
scopri che tipo di intelligenza puoi usare per imparare
Il LEARNING STYLE TEST
scopri quale è il tuo stile di apprendimento e quali strategie usare per imparare più rapidamente
L’ATTITUDE TEST
scopri quale è il tuo atteggiamento verso l’inglese e come metterlo a frutto con le tecniche adatte

+  language test (100 frasi multiple choice)
Scopri a che livello è la tua conoscenza dell’inglese secondo I 6 livelli stabiliti dal Consiglio d’Europa
C Livello avanzato
C2 Padronanza  C1 Efficacia

B Livello intermedio
B1 Soglia    B2 Progresso

A Livello elementare
A1 Contatto A2 Sopravvivenza

+ gratis
 il report ‘le 100 parole per parlare subito in inglese’