Formazione e lavoro:quanto vale il tuo capitale umano?

Postato il Aggiornato il

 life_long_learner

Nei prossimi anni per navigare nel mercato del lavoro è necessario tener presente il trend e la domanda e adottare lo sguardo lungo.
In questo terzo millennio  la maggior parte dei lavoro sarà sempre di più di tipo intellettuale.Sapere è potere quindi più possiedi conoscenza più potrai vendere il tuo know-how e guadagnare.

Nell’area Europa il 75%  dell’occupazione  si concentrerà nel settore terziario e saranno richiesti profili professionali  con  una alta intensità di conoscenza e competenze tecniche,lavoro che richiederanno  nuove competenze e continua formazione anche nei ruoli più elementari.

Quali sono le nuove competenze per il mercato globale?Un nuovo paradigma per pensare

Quale è la situazione in Italia?
Le previsioni  per l’Italia del CEDEFOP per il 2020 non sono certo rassicuranti.
La forza lavoro è più vecchia e meno qualificata rispetto a quella degli altri paesi.
L’Italia sarà il Paese (con il Portogallo) col più alto numero di forza di lavoro con un livello basso di qualificazione (
37,1% /media UE 19,5%).

Questo significa che,se non si cambia marcia e vision,il rischio è di rimanere al palo per quanto riguarda lo sviluppo e la capacità di competere poiché mancheranno profili tecnici e specialistici in molti campi. 

Diapositiva2

 

 

 

 

UN PAESE VULNERABILE
Il capitale umano dell’ ’Italia paga  il grave ritardo di scolarizzazione degli anni ’50 e ’60.Qualcosa è migliorato rispetto ai nostri genitori e nonni nei risultati ma c’è ancora molta strada da percorrere per tenere il passo con i progressi di altri paesi con cui deve necessariamente misurarsi.

Nei paesi OCSE, il 21% degli individui 25-34enni (che saranno i 35-44enni del prossimo decennio) è poco qualificato, mentre In Italia risulta essere poco qualifica-to quasi il 32% degli individui di quella fascia di età Per di più, se dovesse verificarsi un qualche aumento della forza lavoro, l’Italia dovrebbe necessa-riamente ricorrere alla forza lavoro degli immigrati checché ne dicano leghisti e affini.

Non imparare..costa
Le conoscenze divengono vecchie rapidamente, le competenze devono essere anch’esse costantemente aggiornate, molte attività professionali sono in cambiamento come anche molti mercati e un numero innumerevole di prodotti e servizi stanno vivendo una fase di profonda innovazione soprattutto grazie alle moderne tecnologie.Occorre fare regolarmente un tagliando proprio come si fa con la propria auto per mantenerla al top della performance. Gestire la propria carriera significa prendersi cura del proprio  sviluppo personale,imparare ad usare le nuove tecnologie e aggiornare il bagaglio di competenze organizzative,comunicative oltre a curare la capacità di lavorare in gruppo.Non investire  nella propria istruzione e formazione anche dopo l’istruzione che fornisce il percorso scolastico  ha un costo  molto alto a livello individuale
L’orizzonte che si parerebbe davanti è fatto di precarietà,insicurezza,ricattabilità e esclusione.
L’altra faccia della medaglia è il costo economico che riguarda tutto il sistema paese,costo che si coniuga con  scarso sviluppo e poca innovazione.

Il lifelong learning, e la formazione permanente come adulto è di vitale importanza per ognuno  ma anche per le imprese e per il sistema Paese in cui viviamo.


Cosa fare?
Il primo step è sempre la volontà di ciascuno a migliorarsi a livello culturale e professionale,a investire nella propria formazione non solo per avere migliori opportunità economiche ma anche più soddisfazione nel mettere a frutto i propri talenti e le proprie potenzialità.
L’aggiornamento passa dalla lettura di libri e riviste generaliste e del settore professionale che ti interessa,nel partecipare a corsi e seminari,nel cercare in rete informazioni,documenti e notizie e non meno importante nel  viaggiare,nel confrontarsi con altri punti d vista, altri approcci e differenti culture.
Occorre investire.
Spendere per la propria crescita personale e professionale è un investimento  con un suo ROI (Retun On Investment)cioè un risultato in termini di guadagno monetario e personale a fronte di un capitale investito.

Quanto investire?
L’investimento deve essere calcolato in proporzione alle proprie entrate.
Come una azienda puoi investire una certa percentuale dei tuoi guadagni mensili o annuali in formazione e aggiornamento.

LA FORMAZIONE IN ITALIA
in Italia  le istituzioni che dovrebbero occuparsi della formazione e educazione permanente sono ,a livello nazionale,quattro ministeri : Lavoro, Istruzione,Funzione Pubblica, Welfare.Questi dovrebbero lavorare in sinergia con istituzioni regionali e locali.
Dovrebbero..perché spesso il coordinamento è scarso e la confusione regna per colpa della burocrazia,per mancanza di chiarezza su chi concretamente debba finanziare e gestire la formazione.
E’ necessario offrire agli italiani adulti un ampio ventaglio di proposte formative e educative,
per venire incontro ai differenti bisogni,da parte da parte della scuola tradizionale e di istituzioni come le università della terza età,università popolari,associazioni o,usando la rete,corsi FAD  per la formazione a distanza
Ecco alcuni link che riguardano vari tipi di formazione
università popolari italiane
università popolare di Milano è stata decretata dal MIUR per il rilascio di Lauree con Valore Legale nel territorio Italiano.
università terza età
piattaforma Nettuno
progetto TRIO  formazione on-line
guida alla formazione in Italia
ENAIP formazione professionale in varie regioni


Il quadro europeo delle qualifiche EQF
E’ costruito su otto livelli.
Ciascun livello è definito da una serie di specifici risultati dell’apprendimento, (l’insieme di conoscenze, abilità e competenze)

In questa pagina si può scaricare al paragrafo The European Qualifications Framework for Lifelong Learning cliccare sul riquadro IT per il documento in italiano

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...