imparare l’inglese

Le 4 chiavi per fare centro nel mercato del lavoro

Postato il

Quando il mare era calmo tutte le navi mostravano eguale maestria nel navigare Shakespeare ‘ Coriolano’

In questo periodo di recessione  il mare del mercato del lavoro è in tempesta continua. Il posto sicuro  sta lasciando sempre più  spazio al posto flessibile il che significa che nel corso della vita lavorativa  ognuno dovrà,giusto o no,riciclarsi e riqualificarsi più volte.
Quando non sai che pesci pigliare perché la situazione è critica e confusa i modi che fino a quel momento hanno funzionato sono da cambiare.Bisogna trovarne di nuovi.Ma non basta.E’necessario iniziare a cambiare paradigma.

Diamo i numeri…
le piccole e medie imprese rappresentano il 95% del tessuto economico italiano e danno occupazione a circa l’80% della forza lavoro

più del 50% dei lavori non appare negli annunci
meno del 10%  trova lavoro  attraverso i portali di  annunci,agenzie,centri lavoro,segnalazioni delle scuole

Come?
La prima cosa da fare è fare un check up approfondito di cosa hai nella tua ‘borsa professionale’.
Per essere credibile e venderti al meglio il basic è conoscere tutti gli attrezzi che hai a disposizione per mettere in campo tutte le tue competenze e risorse

 

 

 il kit delle tue skill

skill di base
quali conoscenze hai a disposizione? Fai un inventario.
Ogni cosa imparato a scuola, corsi che hai frequentato,lavori che hai fatto e ogni capacità che hai acquisito dalla tua esperienza,attività che hai svolto anche nel tempo libero(hobby,interessi…) o attività di volontariato diventano parte del tuo kit e questo kit puoi trasferirlo in maniera flessibile da un campo professionale all’altro

skill personali
•quale è il atteggiamento di fronte ai cambiamenti e alle opportunità?
• che tipo di motivazione hai?
• che tipo di spirito di iniziativa metti in campo? trova alcuni esempi concreti
•hai l’energia e la perseveranza nel portare a termine un compito?
•sei una persona affidabile?pensa ad alcune situazioni che dimostrino la tua affidabilità
• capacità di imparare dagli errori

skill dinamiche
sono il tuo capitale e possono essere trasferiti e investiti  in vari campi professionali.
Ecco quali sono
•saper lavorare con gli altri (teamwork skill)
•flessibilità:essere aperti alle idee degli altri
• saper dare un feedback efficace e costruttivo
• saper accettare il feedback dagli altri e aggiustare il tiro
•condividere le informazioni e le proprie esperienze
•saper gestire eventuali conflitti usando la tecnica win-win

quale è il tuo stile di conflitto?
quali sono le tecniche per gestire in conflitti ?

per saperne di più  ecco l’ebook Imparare a Gestire i conflitti con tutte le dritte

 

 

 

 2 skill che vanno in tandem:capacità di problem solving e decision making

Saper decidere e risolvere i problemi sono fra le skill le più quotate nel mercato del lavoro.
La capacità di problem solving e decision making (capacità di decidere, di essere proattivi) sono  strettamente legate e ognuna di queste richiede creatività nell’identificare e sviluppare le possibili opzioni.
Ogni giorno ti trovi a risolvere problemi piccoli o grandi che riguardano la tua vita :dal cosa mangiare a come comportarsi con una certa persona,
Il problem solving in campo professionale presuppone una capacità di analizzare il problema da vari punti di vista con varie tecniche,lavorare e discutere con gli altri e assumersi le proprie responsabilità
La capacità di problem solving può aiutarti a portare a termine transazioni commerciali,mantenere un buon rapporto con i clienti,organizzare dati,formulare ipotesi per trovare la soluzione.

Come prendi le tue decisioni?
Pensa a situazioni recenti in cui ti sei trovato.Come hai fatto a prendere la tua decisione?Che elementi hai valutato per trovare la soluzione di quel problema?
Non esiste un unico modo per decidere.
Due cose fanno la differenza:
la tua personalità,il tuo stile
ostacoli,difficoltà e convinzioni che bloccano il processo


Quale è il tuo stile?
Ti basi  sulla tua intuizione,sensazione,emozione o fa riferimento agli altri (chiedere pareri,vedere come altri risolvono lo stesso problema…)?
Spesso le persone decidono senza avere una strategia,con poche informazioni ed elementi a disposizione. E’ una questione di risparmio di tempo ed energie mentali.


Le strategie più semplici vanno bene quando le decisioni riguardano problemi quotidiani della serie ‘metto  il vestito blu o quello nero? mangio la pizza o il secondo?

Queste però non sono utili quando hai un problema complesso con molte alternative.Semplificare in questi casi è sbagliato perché restringe e limita il campo nel quale puoi spaziare per arrivare a una soluzione soddisfacente.

Quando dobbiamo decidere abbiamo una serie di punti di domanda in testa:

•cosa succede se sbaglio?
•con chi posso confrontarmi,a chi posso chiedere un parere?
•devo decidere adesso o posso aspettare?
•se aspetto ancora un po’ cosa può succedere?

Alla fine occorre decidere.
Alcuni si affidano ai metodi empirici: il lancio della moneta, la notte che porta consiglio,la classica margherita o la pesca del biscotto della fortuna..Altri cercano il metodo e la strategia migliore in quel caso particolare

Pensa a come sei arrivato a una delle ultime decisioni che hai preso

Per aiutarti a identificare i comportamenti che possono ostacolarti quando hai una decisione da prendere ecco un questionario

1aspetto che le cose accadono piuttosto che farle accadere
2 rimando le decisioni o le scelte da fare
3 non scelgo  perché può esserci una scelta migliore in seguito
4 mi lascio prendere dall’impulso e decido senza sufficienti informazioni o elementi
5 credo che veramente non ho scelta
6 lascio che qualcun altro decida al mio posto
7 ho paura di fare un errore
8 mi do’ la colpa per aver fatto scelte sbagliate in passato perciò adesso evito di decidere
9 do’ la colpa agli altri così evito di prendermi la responsabilità di scegliere

Decidere comporta un serie di operazioni mentali del tipo

IPOTESI se (condizione 1… 2)
AZIONE allora (azione 1… azione 2)
valutazione  aggiustamento  (alternative e loro valutazione)

Vuoi altre informazioni utili?
LEGGI
Decision making:le 4 domande di Cartesio per prendere la decisione giusta
Decision making:Come prendi le tue decisioni?(4 tecniche utili)
Decision making:per fare una scelta intelligente usa tutto il cervello(la formula 80+20)
Decision making:come prendi le tue decisioni?
Decision making:10 modi per decidere.Quale è il tuo?

 

 

Continuare ad imparare

Questo è il sensato consiglio  di Steve Jobs, cofondatore di Apple e Pixar,

C’è sempre una cosa in più da imparare. La società  del terzo millennio  è la learning society, cioè la società della conoscenza o dell’apprendimento-formazione  permanente.
Incrocia le tue idee con quelle degli gli altri,impara da chi ti sta intorno e anche dagli avversari.Impara a criticare gli avversari in modo aperto ma onestamente
La “conoscenza del business a 360° è la condizione necessaria per poter “anticipare i fenomeni”,un’idea o un trend ma anche  avere una network di contatti e una rete estesa di relazioni.

♦rifletti su ciò che impari
♦raccogli dati e informazioni con vari metodi e da varie fonti che possono esserti utili
♦identifica le opportunità per imparare e migliorare i tuoi skills
( corsi,formazione,e-learning…)
♦datti degli obiettivi ( cosa vuoi imparare di nuovo?)

Sai come  impari?
Ognuno ha il suo stile personale per organizzare,memorizza le informazioni,i suoni, le parole e le idee..in una parola..per imparare.

E a proposito di imparare,come te la cavi in inglese?

 

 

l’inglese : un attrezzo must nel tuo bagaglio

 

La lingua inglese è sempre più necessaria per la tua carriera in un mondo globale.
Nel tuo CV che tipo di competenza hai messo per quanto riguarda questa lingua?
Forse sei uno dei tanti che lo ha imparato a scuola ma con scarsi risultati quindi inglese scolastico
come dire..poco efficace a livello professionale.
Sul mercato abbondano molti metodi didattici ma manca un elemento importante: ogni studente presenta un suo stile di apprendimento.
Per anni ho organizzato workshop di formazione (British Council,Cidi,congressi nazionali..) sulle strategie e le tecniche per apprenderlo in maniera efficace

Conoscere il tuo stile di apprendimento è utile per
•apprendere in modo più efficace e piu’ rapido
•migliorare del 70% il tuo apprendimento
•ottimizzare il tempo e risparmiare soldi

Vuoi conoscere il tuo stile di apprendimento per imparare o migliorare il tuo inglese a scuola,per il  lavoro….?
leggi qui

Sai quale è il tuo learning style? Scoprilo

VUOI CONOSCERE I MIEI SERVIZI?
vai a questa pagina

PER CONTATTI
professional@counselingsolutions.it

 

 

Impara velocemente l’inglese con la musica barocca

Postato il

La musica ci emoziona,ci convince a comperare o fa emergere i ricordi del primo appuntamento,ci porta fuori dalla depressione quando nient’altro riesce a farlo.La musica occupa più aree del nostro cervello rispetto al linguaggio.
Oliver Sacks 

un testimonial d’eccezione
Albert Einstein nel periodo scolastico dato i scarsi risultati era stato etichettato come scarso,lento ad apprendere quindi i suoi docenti suggerirono ai genitori di di mandarlo a lavorare.Inutile sprecare tempo e denaro.
Sua madre,pianista di talento, invece comprò ad Albert un violino e in poco tempo Alberto diventò bravo a suonarlo.
Fu proprio la sua amata musica(Mozart e Bach) che aiutò Einstein a passare da stupido a genio.Le sue maggiori intuizioni videro la luce proprio quando lui improvvisava col suo amato violino
Il legame con la fisica, la matematica e la musica, è lo stesso legame, che lega la ragione con l’intuizione.

Se non fossi stato un fisico, probabilmente sarei stato un musicista.Penso spesso in musica,vivo la mia musica, nei miei sogni a occhi aperti

il cervello ha la sua music zone
Il linguaggio e la musica si trovano nella zona dei 2 lobi temporali. Ognuno ha il suo compito.Quello di sinistra riconosce meglio le parole,quello di destra la musica.
Spesso i musicisti di talento sono anche bravi ad apprendere velocemente le lingue
Questo è dovuto a una grande capacità di percepire e riprodurre le intonazioni e l’accento caratteristico di una lingua,così come le persone multilingue hanno una marcia in più per quanto riguarda le capacità musicali
leggi approfondimento

la musica ti dà una mano
La musica aiuta a creare quella atmosfera rilassata preludio per imparare,concentrarsi,memorizzare.Inoltre aiuta il nostro cervello a rilasciare endorfine

onda su onda
La musica influenza l’elettricità del cervello.Questa viene misurata in onde.
Il cervello utilizza vari tipi di onde (Delta,Theta,Alpha,Beta) e ognuna ha uno scopo specifico

La musica barocca
perché proprio questo tipo di musica che era in auge in Europa tra il 1600 e il 1750?
Alcune ricerche hanno dimostrato che questa musica con le sue 60 battute circa al minuto rallenta la respirazione e il battito cardiaco aiutando il cervello a produrre più onde Alpha che sono presenti quando siamo calmi,rilassati quindi questo stato è ideale per imparare,creare oltre che rilassarsi.Anche la capacità di memorizzare migliora considerevolmente(+26%) ascoltando questa musica.

in pratica
per studiare l’inglese ma non solo…anche per migliorare i tuoi risultati quando impari qualcosa di nuovo ecco alcuni suggerimenti

esame d’inglese?Affidati all’effetto Mozart
l’ascolto della musica di Mozart stimola i neuroni del cervello aiutando il corpo a rilassarsi e la mente a conservare le informazioni con maggiore efficienza.
Fra le musiche di Mozart, vivamente consigliata per la sua efficacia la Sonata per due pianoforti in Re maggiore. In rete puoi scaricarla gratis da vari siti

Vuoi memorizzare rapidamente il vocabolario d’inglese?
Ecco alcuni suggerimenti musicali

Il compositore più famoso di musica barocca fu  Johann Sebastian Bach.
♦Concerti per clavicembalo
♦Suite for Orchestra No. 3 BWV 1068
♦Goldberg Variations, BWV 988

George F.Handel .
♦Musica sull’acqua
♦Musica per i reali fuochi d’artificio Concerti No.1 e 3

Antonio Vivaldi
♦6 concerti per flauto, Opus 10 
♦Le 4 stagioni  ‘ inverno’  

Canone di Pachelbel

 

imparare l’inglese:l’inglese ha la sua musica

Postato il Aggiornato il

Si parla bene una lingua solo quando la si sente bene, ovvero quando si possono analizzare i suoni e riconoscere il ritmo della melodia linguistica
Alfred A. Tomatis

L’INGLESE HA LA SUA…MUSICA
Quando impari l’inglese la prima cosa è ‘farsi l’orecchio’,abituarti alla musicalità di questa lingua ascoltando canzoni,film in lingua originale o dialoghi
Non importa se capisci poco.Con la costanza ti verrà sempre più facile.

Per parlare in inglese devi adattare il tuo orecchio a una diversa frequenza sonora.Ma non basta.Per imparare una nuova lingua devi entrare in un nuovo modi di pensare,di sentire e esprimerti anche a livello non verbale.

Tutti sappiamo ormai che la parte più importante della comunicazione non è la parte verbale(solo il 15%) ma quella non verbale cioè il linguaggio corporeo (70%) e l’intonazione,la parte ‘musicale’ del linguaggio (15%)

Ogni lingua utilizza la sua gamma di frequenze sonore misurate in Hertz
per esempio
gli italiani utilizzano frequenza tra i 500 e i 3000 Hertz
gli Inglesi utilizzano frequenze tra i 2000 e i 12000 Hertz.

Musica e linguaggio
La musica e il linguaggio hanno in comune ritmo,tono,ntonazione…. la prima cosa che abbiamo imparato  da piccoli è la musicalità della vocedei nostri genitori,il loro specifico timbro…

Hai mai notato che quando vai in un’altra regione dopo poco tendi a usare lacadenza inflessione tipica della regione?

la musica della lingua : l’intonazione
L’intonazione è la “musica” di una lingua.Ogni lingua ha varie intonazioni per fare domande,affermare,esclamare…
All’interno di una stessa lingua ci sono delle variazioni.
Per esempio nelle varie regioni italiane le intonazioni cambiano..Regione che vai ,intonazione che trovi
In inglese l’intonazione  è più piatta di quella italiana. Il tono resta lo stesso per tutta una frase lungo  e sale o scende solo alla fine a seconda se è una domanda o una affermazione.Per imparare occorre ascoltare e ripetere a voce alta senza mai stancarsi. 

ritmo
L’italiano e l’inglese hanno ritmi diversi. Gli Italiani spesso si lamentano per quel modo di mangiar via le parole in una frase che differenza c’è fra il nostro ritmo e quello inglese?
Non tutte le parole all’interno della frase hanno la stessa importanza.

E’ una questione di sillabe
Ogni lingua ha il suo ritmo specifico che la rende inconfondibile.Un buon inglese è un inglese parlato con il ritmo giusto

In italiano
si alternano sillabe brevi e lunghe La durata di ogni sillaba è uguale. Il ritmo dell’italiano e  il tempo per pronunciare una frase dipende dal numero di sillabe e non dal numero di accenti

In inglese si alternano sillabe accentate e non.La  durata tra due sillabe accentate è uguale.
Fra un accento e l’altro ci possono essere un qualsiasi numero di sillabe non accentate.La durata non cambia. Il ritmo deve sempre essere rispettato.
Ecco perché gli Italiani dicono che gli inglesi mangiano le parole.
Sono proprio quelle non accentate ,quindi meno importanti, che hanno una pronuncia debole,più sfumata.

Vi sono parole di contenuto e parole funzionali
Le parole importanti,di contenuto sono
•nomi,pronomi,verbi e aggettivi quindi sono accentate e pronunciate chiaramente.

Le parole funzionali vengono pronunciate velocemente e in maniera sfumata perché sono meno importanti
•congiunzioni (and, but….)

•aggettivi indefiniti (some, any, such),
•pronomi personali  (he, she, it/ his, her, its, etc.)
•articoli
•verbi ausiliari (to be, to have) e modali (can, could, should, must)
•preposizioni

il problema con i suoni
Gli italiani incontrano qualche difficoltà per quanto riguarda la pronuncia psecie per quei suoni che in italiano non esistono.

Iniziamo dalla pronuncia delle vocali.In inglese per le vocali abbondano i suoni
Vediamo brevemente alcuni suoni che non esistono in italiano
il suono [æ]  ,un suono  tra [a] e [e]
cat  at  cap  map  bag  back

il suono [ʌ] un suono  tra [a] e [o]
cut  bud luck stuff  cu

fra le consonanti la palma per la bestia nera è il suono th
Queste 2 lettere hanno due pronunce

 [ð] (this,they) e   [θ]  (thing, three )
guarda in questo video la pronuncia [θ]   di three
Come si pronuncia il ‘TH’ in inglese?

schwa
Il suono indistinto [ə]  è tra i più diffusi nella lingua inglese ed è chiamato schwa,
Nell’Italia del nord questo suono diventa una [e]  mentre nel sud questo suono è più familiare perché  è presente nei dialetti.Per esempio nel dialetto napoletano.

la h aspirata
Un suono che parte in gola.Hai mai sentito in Toscana pronunciare ‘hasa’ per dire casa?La ‘h’ in inglese è’ simile a quel suono.Anche in spagnolo c’è questo suono.
La differenza è fondamentale.Cambia tutto il significato come,per esempio,nelle parole
angry- hungry
ate –hate
air-hair

Quando si deve pronunciare?
 Se davanti alla parola puoi mettere l’articolo ‘a’ allora aspira la H.Se l’articolo è ‘an’ la H
non si pronuncia
an hour  la H rimane muta
a hotel la H si pronuncia

un trucco
i problemi


PUO’  INTERESSARTI

LE 3 PRONUNCE : nomi plurali
Come si pronuncia la finale -ED?
Come si pronuncia you’re; we’re…. she’ll, we’ll
La pronuncia è un osso duro? ecco un trucco

 

 segui la mia bacheca ENGLISH 4 CAREER & BIZ

 

SERVIZI PERSONALIZZATI+ESPERIENZA =
 R
ISULTATI GARANTITI
richiedi la brochure  a
professional@counselingsolutions.it

 

Inglese difficile: Tu come impari? i 4 passi per imparare l’inglese meglio e in fretta

Postato il

inglese difficile,imparare l'inglese,metodo lingua inglese,trucchi per imparare l'inglese,stile di apprendimento,motivazione

Ti è mai capitato quando parli in un’altra lingua di sentirti un’altra persona?
Cambi la pronuncia, fai uscire nuove intonazioni,ti viene spontaneo fare gesti diversi da quelli che faresti di solito..ma non solo.
Ogni lingua fa emergere un aspetto diverso perché ogni lingua ha la sua anima,la sua mentalità.

Un uomo che conosce due lingue,vale due uomini.O.Wilde

Quando parli in un’altra lingua la tua mappa mentale è diversa, hai a disposizione un altro modo di decodificare la realtà quindi puoi arricchire il tuo modo di vedere il mondo e allargare la tua mente.

L’apprendimento di una lingua va molto al di là di una sfida intellettuale e cognitiva. È un mezzo per crescere e maturare attraverso l’esperienza di altre culture. Allarga i nostri orizzonti e approfondisce la nostra personalità. Ci permette un diverso approccio ai problemi perché abbiamo sperimentato mondi diversi; ci permette, come dice Proust, di vedere con occhi nuovi.
Veronica Lacey

Ogni lingua che impari fa emergere un altro aspetto del tuo carattere.E’ un po’ come cambiare colori,cambiare il ‘come mi vedo'( ‘immagine interna)
Certo le proprie opinioni,i propri valori non cambiano.
E’ il modo di esprimerli che è diverso.
Un esempio
corri più che puoi
run as much as you can ( corri quanto puoi)
Nell’inglese si sottolinea l’aspetto ‘quanto sei in grado di….’
L’ANIMA DELLE LINGUE
La lingua italiana ha un’anima più emotiva
l’inglese è più diplomatico (uso dell’understatement),più dinamico
il tedesco (per la sua costruzione delle frasi) è più razionale e pragmatico

i 4 passi per imparare meglio e in fretta

1 IMPARARE L’INGLESE : RECITARE UN RUOLO
Per parlare bene l’inglese è importante non aver paura di ‘essere diversi’.
Molte persone si sentono ridicole quando usano una intonazione diversa.
Pensa ad esempio all’intonazione con la quale in inglese si saluta
byeee

2 L’APPROCCIO ‘COME SE…’
Per iniziare è necessario imitare un modello :imitazione e ripetizione, un po’ come fanno i bambini quando imparano a parlare.
In seguito col tempo ognuno trova un suo modo personalizzato , lo costruisce da sé liberandosi dal modello.
E’ un po’ come la scrittura.Ognuno di noi ha imparato a scrivere alla scuola elementare ma poi ognuno ha la sua grafia personale.

3 FAKE IT UNTIL YOU MAKE IT
Gli inglesi hanno l’espressione fake it until you make it (fai finta,finchè non ci riuscirai).
Agisci nel modo in cui vorresti essere e presto sarai nel modo in cui agisci.

4  SCOPRI IL TUO STILE
Ognuno ha il suo stile per imparare.Lo stile è un insieme di fattori
l’attitudine
per imparare l’inglese  bisogna “essere portati”

cosa intendi per essere portati?
Essere portati per una lingua significa diverse cose
♦capire i suoni e saperli riconoscere ( aver orecchio)
♦saper pronunciare le parole
♦saper memorizzare i vocaboli
♦saper organizzare in modo efficace le regole di grammatica
In quali di questi  aspetti ti senti di fare meglio?

la modalita’
Per modalità di apprendimento si intende  il tuo modo preferito di percepire e reagire di fronte a qualcosa da imparare
Per esempio nell’apprendere una lingua
♣ cerchi di trovare la regola
♣ preferisci organizzare quello che vuoi dire o scrivere
♣ preferisci la precisione
allora sei una persona analitica

♣ preferisci tanti esempi più che preoccuparti delle regole
♣ preferisci parlare subito o scrivere e poi correggere in un secondo tempo
♣ dai più importanza al significato e alla scioltezza
allora sei una persona sintetica
sei più cauto e riflessivo o più impulsivo e disposto a correre rischi e a sperimentare con la lingua? 
 
 il tipo di intelligenza
leggi qui l’articolo sui tipi di intelligenza

la motivazione
Un individuo è disposto a imparare solo se pensa di poter raggiungere dei risultati nel tempo
I 3 BASIC DELLA MOTIVAZIONE
1  L’ obiettivo da raggiungere
2  le reazioni affettive (interesse, noia,ansia, paura..) che determinano il successo o l’insuccesso
3 le aspettative relative alla propria capacità di raggiungere l’obiettivo e alle risorse che la persona ha a disposizione . Esse sono influenzate dai successi o insuccessi che ha avuto ,dall’atteggiamento delle persone che ha intorno (cosa dicono,come giudicano,se incoraggiano o meno…)

Vuoi sapere quale è il tuo stile di apprendimento?

COUNSELING SOLUTIONS ti propone

 L’English learning  pack test

3 test personalizzati per conoscere come impari l’inglese e come puoi impararlo più rapidamente con le strategie più adatte al tuo stile di apprendimento
il MIT TEST
scopri che tipo di intelligenza puoi usare per imparare
Il LEARNING STYLE TEST
scopri quale è il tuo stile di apprendimento e quali strategie usare per imparare più rapidamente
L’ATTITUDE TEST
scopri quale è il tuo atteggiamento verso l’inglese e come metterlo a frutto con le tecniche adatte

+  language test (100 frasi multiple choice)
Scopri a che livello è la tua conoscenza dell’inglese secondo I 6 livelli stabiliti dal Consiglio d’Europa
C Livello avanzato
C2 Padronanza  C1 Efficacia

B Livello intermedio
B1 Soglia    B2 Progresso

A Livello elementare
A1 Contatto A2 Sopravvivenza

+ gratis
 il report ‘le 100 parole per parlare subito in inglese’

 

L’inglese è difficile?Quale è il tuo stile personale per imparare l’inglese?

Postato il

imparare inglese,stile di apprendimento,visivo,auditivo,cinestetico,inglese difficile

BASTANO 1000 parole
In inglese si riesce ad esprimere quasi tutto quello che è necessario dire nella vita quotidiana con circa 1000 parole (basic English o survival English)
Circa 2500 parole costituiscono il 90 % della lingua parlata. Questo vale per la maggioranza delle lingue europee.
Se impari ad usare circa 2000 parole puoi benissimo esprimerti e farti capire.
Un’altra curiosità numerica?
circa 500 parole costituiscono il 65% delle testi scritti.

Come memorizzare le parole
Molte persone hanno una idea abbastanza rigida  su quale e’ il modo migliore per imparare.

A scuola spesso si impara con scarsi risultati perché i metodi sono vecchi e non tengono conto che ogni studente ha un suo modo di imparare.
Ognuno ha il suo stile personale.Su quello deve far leva per ottenre dei risultati

Per ricordare in modo efficace le parole,ampliare rapidamente il vocabolario,imparare a parlarlo è importante tener sempre tener presente il tuo stile personale cioè come in genere, quando devi imparare qualcosa di nuovo, organizzi e memorizzi le informazioni,i suoni le parole..

scopri quale è il tuo stile
Capire come impari può aiutarti migliorare del 70% il tuo apprendimento,ottimizzare il tempo e risparmiare soldi
Nel servizio ‘Real English 4 you’ che Counseling Solutions offre è sempre compreso gratis
il test per scoprire il tuo stile
il test per sapere il tuo livello di inglese

Ecco qualche esempio
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]preferisci prendere appunti per memorizzare le parole?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]preferisci sederti in prima fila quando vai ad un incontro per evitare ostacoli al tuo campo visivo?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]impari meglio se vedi foto,immagini colorate,schemi,video…?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]ti dimentichi del nome di una persona ma ricordi perfettamente il suo viso?

Allora il tuo stile è visivo
[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”]TIP per imparare devi ‘vedere’ delle immagini.Per memorizzare devi costruire una immagine mentale delle parole o delle frasi.
Per memorizzare frasi e parole scrivile e guardale con attenzione

[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]preferisci  sentire le istruzioni invece di leggerle?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]impari meglio se puoi ascoltare e parlare invece di leggere?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]sei bravo a capire dal tono di voce di una persona quello che veramente vuole dire al di là delle parole?

Allora il tuo stile è uditivo
[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”]TIP puoi trarre beneficio dall’ascolto di cassette,podcast o ascoltare un testo mentre lo leggi.
Prova a leggere il testo o le parole che devi imparare a voce alta.Registra la tua voce e riascoltala per memorizzare meglio

[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]ti distrai facilmente?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]stare seduto per troppo tempo  per te è un problema?
[superemotions file=”icon_cool.gif” title=”Cool”]per te vale il motto ‘se ascolto dimentico,se faccio capisco’ ?

Allora il tuo stile è cinestesico
[superemotions file=”icon_arrow.gif” title=”Arrow Icon”]TIP associa le parole ad una emozione o ad un movimento.
Meglio per te fare esercizi pratici.Per studiare hai bisogno di un luogo tranquillo senza gente che ti disturba

Ognuno non ha rigidamente un solo stile ma un mix dei 3 stili tutto personale.
La strategia che ognuno usa per raggiungere un obiettivo come può essere quello di imparare una lingua si basa su vari fattori come la personalità,l’intelligenza emotiva, la predominanza cerebrale (usi più l’emisfero destro o sinistro?) e naturalmente il proprio stile personale di apprendimento.
Per questo è importante far leva sulle proprie strategie per ottimizzare il tempo,mantenere la motivazione e raggiungere un risultato.
Troppo spesso sento persone che dicono’ non riesco a imparare l’inglese’
Non è questione di capacità ma di usare gli strumenti giusti.

Counseling Solutions ti offre Real English 4 you’  

Servizio di ASSESSMENT personalizzato
Per conoscere il tuo stile di apprendimento e imparare o migliorare il tuo inglese a scuola,per il vostro lavoro….

Attraverso un colloquio con un  professional counselor e dei test mirati riceverai una valutazione puntuale e alcuni consigli personalizzati per migliorare il tuo apprendimento

Moduli real english  4 you
PER PRIVATI
*
♦preparazione dei tuoi esami
(scuole superiori, università,Cambridge :Ket,Pet,Fce…)
♦recupero debiti ,raggiungimento della sufficienza

♦preparazione al colloquio di lavoro
redazione professionale del tuo CV e della cover letter

 
per professionisti e  aziende (Formazione onsite)

per comunicare in modo corretto ed efficace  nel  mercato globale (individuali o in gruppo)

*gratis
il test per scoprire il tuo stile
il test per sapere il tuo livello di inglese

 

PER INFORMAZIONI 339/3416796
professional@counselingsolutions.it

 imparare l'inglese,counseling solutions,stile di apprendimento

Imparare l’inglese:Quali sono i tranelli dell’inglese?

Postato il

imparare inglese,inglese difficile,falsi amici,false friends,tranelli ingleseL’inglese è la lingua più ricca del mondo.
Secondo il quotidiano inglese The Independent quest’anno dovrebbe raggiungere un milione di parole mentre l’italiano ne ha circa 160 mila.Circa 15 nuove parole o frasi inglesi vengono alla luce ogni giorno
Shakespeare usò 24 mila parole, 1700 delle quali sostenne di averle inventate.

Ma quante parole usa chi parla inglese?
Tutto dipende dal grado di istruzione(education).Quelli con buoni studi usano tra le 24 mila e le 30 mila parole
Poi ci sono i madrelingua che fanno errori di ortografia e/o di sintassi proprio come qui in Italia molti sbagliano la ‘h’ o il congiuntivo.Tutto il mondo è paese.

I tranelli dell’inglese
I tranelli dell’inglese sono la pronuncia,lo spelling e i falsi amici
Per la pronuncia e lo spelling…colpa di Shakespeare,
padre dell’inglese.

Le incongruenze
Ghoti è una parola inglese creata per mostrare il rapporto problematico che c’è fra pronuncia e parola scritta
Ghoti come si pronuncia? Come fish
Infatti
gh, pronunciato /f/ come in tough
o, pronunciato /ɪ/ come in women
ti, pronunciato /ʃ/ come in nation
Molte parole si pronunciano nella stessa maniera, ma si scrivono diversamente ed hanno ovviamente anche significati diversi.
rite /right/ write/wright    one /won
two/too/to                     bye/buy/by

Il sistema di spelling inglese è complesso perché i pattern di spelling provengono dall’inglese antico anglosassone, dal latino, dal greco e da altre lingue più moderne.

LE LETTERE MUTE
Il 60% delle parole inglesi hanno una lettera muta
esempio
la B finale nelle parole:
climb, lamb, tomb, womb, dumb, thumb, comb, numb
questa B  è muta ,non va pronunciata affatto!

Nel nome del famoso detective Sherlock Holmes (pronuncia: hëumz) la ‘l’ non va pronunciata.

Perché ci sono così tante parole con lettere mute?
Una questione di…Storia.
L’ Old English,l’inglese antico, era fino alla fine del XIV secolo per il  90% fonemico cioè le parole avevano la stessa pronuncia di come erano scritte.
Questo ci avrebbe aiutato ad imparare..ma troppa grazia! Per complicare le cose all’inizio del  XV secolo questa lingua ha iniziato a fare incetta di parole da varie lingue che naturalmente non seguivano le regole della pronuncia inglese  

Dal latino ha preso a prestito l’alfabeto di 26 lettere ma il drama è che queste 26 lettere rappresentano circa 41 suoni diversi.
Questo significa combinarle in modo da rappresentare tutti i suoni.
 

I falsi amici
I falsi amici (false friends) assomigliano a termini italiani ma a volte hanno significati ben diversi.

Parole a sproposito
Spesso trovo nelle traduzioni o sento usare a sproposito la parola
‘attitude’ tradotto come attitudine (in inglese significa atteggiamento).
Attitudine», in italiano,significa predisposizione, inclinazione.

Conference: non significa  conferenza, ma seminario.
Per dire conferenza si dice  lecture

Il mistero del body
Voglio raccontare una situazione humour capitatami tempo fa in un grande magazzino di Londra,reparto intimo.Una ragazza italiana aveva chiesto ad una commessa un body nero.La giovane shop assistant in vena di battute le aveva risposto ‘you can find it in Morgue street’
Infatti il ‘body’,capo d’abbigliamento in inglese si dice ‘leotard’ o body-suit.
Body significa ‘corpo, ma anche ‘cadavere’ e quello si trova in un obitorio (morgue,appunto)


In Italia per fare scena e creare la sensazione di appartenere al giro di quelli che contano media,politici,esperti,pseudovip usano l’inglese a sproposito
esempi
Ministero del Welfare al posto del più corretto  Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.Il welfare è inteso come sicurezza sociale.La traduzione letterale di welfare è benessere

La moda del SUV
Ormai è di moda pronunciare l’acronimo inglese SUV ‘Sport Utility Vehicle’ come se fosse un nome.Errato
La corretta pronuncia delle 3 lettere sarebbe ‘es-iu-vi’.
E per completezza…  la pronuncia di Vehicle NON è ‘veicol’ come sento spesso ,ma ‘viicol’.

Bipartisan
L’ostinazione di politici e giornalisti è proverbiale.
La parola non deve essere pronunciata com’è scritta, ma nel modo corretto “baipartisan”altrimenti dicano bipartico..da entrambi i partiti

GOGOL
Berlusconi, in conferenza stampa con Mubarak, indicò Google come un utile strumento per rilanciare l’export.
Come ha pronunciato il premier poco esperto di web il motore di ricerca? Gogol’ come il cognome del celebre scrittore russo.

Lo zapping : canali o insetti?
Il nostro fare ‘zapping’col telecomando farebbe rimanere con un punto interrogativo gli inglesi  perché zapping  in inglese “zapping” vuol dire: “dare la scossa elettrica” oppure “uccidere un insetto”.
La parola giusta è channel surfing

L’inglese  finto inglese ovvero come inventarsi il vcabolario
Ecco alcuni esempi di parole inesistenti e la parola corretta
Beauty case in inglese  vanity case
Lunapark  in inglese funfair ,amusement park
Autostop  in inglese hitchhiking
autogrill  in inglese  motorway service station
flipper in inglese pinball
Beauty farm in inglese  spa che viene dal latino   salute per aquam
gymnasium o gym in inglese  palestra

La questione stage
Stage (pronunciato “steig”) –  in inglese training course, work experience, internship. Stage significa un’altra cosa in inglese ( palcoscenico,tappa…)
internship è una modalità di assunzione riservata a studenti delle scuole superiori o universitari, o utilizzata in un ambito professionale.
In quest’ultimo caso, l’internship corrisponde al tirocinio o praticantato italiano

 
iPhone, iPod…pizzicano
 

 In un articolo del Quotidiano La Stampa si legge
‘La Stampa Edicola sfrutta tutte le caratteristiche hardware dell’iPhone, perciò se il testo è troppo piccolo, basta pizzicare il display con due dita per ingrandirlo’.
L’orribile pizzicare è una traduzione  sbagliata di
pinch
Nell’iPhone, nell’iPod viene usato pinch, per indicare il gesto in direzioni opposte per ingrandire e ridurre le dimensioni
Ecco  cosa dice il manuale
When viewing photos, webpages, email, or maps, you can zoom in and out. Pinch your fingers together or apart.

Imparare l’inglese?L’Inglese ‘de noiantri’ è solo itaglese

Postato il

Itanglese in Hospital
Itanglese in Hospital

Per la maggioranza degli italiani l’inglese è come una arrampicata libera, free climbing su pareti irta di ostacoli che inizia a scuola e che spesso e volentieri alla fine da’ risultati deludenti.
Solo una minoranza conosce l’inglese al livello di Threshold o a livelli superiori.
Come te la cavi in inglese?

La maggioranza sta a galla arrangiandosi con il survival English e cavandosela  per mangiare, prenotare un biglietto o prendere il metro
Perché gli italiani parlano solo italiano?

DALLO SPORT ALLA POLITICA
la fantasia non ci manca per pratica l’arte di arrangiarsi.Perfino in TV le perle di giornalisti e politici non mancano.Qualche esempio?
Intervista a Beckam
Rutelli si lancia
La parola al Presidente del Consiglio
D’Alema a Oxford
Figuracce

Capello
prima
conferenza stampa da neo-allenatore della Inghilterra.
Dopo aver letto due frasi in un inglese che definire stentato è un eufemismo, ha assicurato tutti i tifosi che sarebbe riuscito a parlare inglese (o per lo meno a farsi capire dai suoi giocatori) in un mese.
Il
Sun lo ha preso un po’ in giro con un phrase book per aiutarlo

L’inglese a tutti i costi :le stranezze degli “itanglesismi”
L’uso di parole anglosassoni è aumentato del 773% negli ultimi otto anni

ministero del welfare,authority per la privacy,question time,election day…
nomi inglesi ai prodotti o nella pubblicità per dare l’idea di novità e prestigio.
Le aziende e gli annunci di lavoro non sono da meno:
customer satisfaction,teamleader,feedback,core business..
 

Quando si  ‘fa scena’ con una lingua che si conosce poco la si utilizza male, fuori contesto. La maggior parte delle  parole inventate  arriva attraverso televisione e giornali.Molti sono convinti certe parole siano inglesi ma in realtà sono frutto di fervida fantasia

Daily Telegraph ha riportato che gli italiani, dopo aver esportato in tutto il mondo parole divenute internazionali come spaghetti, pizza e opera, hanno cominciato a riempire la lingua italiana di “itanglese”, utilizzando dei termini che spesso suonano strani ad un inglese di madrelingua.Molte parole pseudo-inglesi che si usano in Italia non esistono nella lingua anglosassone o hanno un significato diverso. Un esempio è “footing” per indicare  invece “jogging

Fra social card  e  bancomat
La «social card», latinorum inglese per la  carta ricaricabile per meno abbienti esiste in Gran Bretagna, Polonia e Olanda, con le stesse caratteristiche. Negli Usa è stata riavviata nel 1961 Un’altra card lanciata dalla Croce Rossa si è rivelata determinante dopo l’uragano Katrina.

La parola bancomat…una invenzione perché lo sportello dove si preleva si dice  ATM, cashpoint, cash dispenser, cash machine, mentre la carta viene chiamata  bank card/ cash card

Siamo in default?
La parola default è salita all’onore della cronaca con la crisi finanziaria
Non c’è stato ministro o politico che non l’abbia ripetuta a vanvera per dire che l’talia non corre il pericolo di andare a rotoli.
Ma cosa significa default in campo finanziario?
Una situazione nella quale un emittente( in questo caso lo Stato) è incapace di rispettare le clausole contrattuali ( dare gli interessi sulle obbligazioni) previste dal regolamento del finanziamento.

Il forfait della confusione
“Forfait o forfettario” col significato che gli diamo in Italiano in inglese si dice “lump sum o flat rate”
La parola “Forfait” in inglese significa “confiscato, multa, ammenda, penalità” e il verbo che ne consegue “To Forfeit” vuol dire “perdere per confisca, o dover pagare un’ammenda.

Nel prossimo articolo altre chicche